lunedì 27 gennaio 2014

Lavoro con la Gotland

Finalmente sono riuscita a terminare questo cardigan, lavorato con la lana Gotland che avevo filato,


 
 
l'avevo binata a tre fili, ma il risultato è troppo grosso, infatti è bella pesante da mettere subito dopo il giaccone,
 
 
 
 
la volevo fare con le maniche lunghe ma non avevo abbastanza lana, quindi ho optato per le mezze maniche, la userò in sostituzione del gilet imbottito,
 
 
 
 
sulle maniche ho fatto una semplice decorazione usando l'avanzo di Gotland e seta
 
 
 
 
 
i bottoni sono delle lavorazioni artigianali di " women in South Africa


 
 
 
 per gli scalfi ho seguito le istruzioni di un modello su una rivista,
 
 
 
 
il resto l'ho fatto di mia fantasia......( e si vede ) 

25 commenti:

  1. Peccato che non avevi più lana,ma è una bella giacca anche così.
    I bottoni sono un amore, ti ammiro perché riesci anche a filare
    la lana, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Hamina grazie, i bottoni li ho acquistati da uno stand alla fiera di Bolzano, lo scorso ottobre, vendevano tutti prodotti creati artigianalmente dalle donne africane.

      Elimina
  2. E' bellissimissimo! Questa tonalità di grigio mi piace molto, sai? E i bottoncini che hai usato sono veramente preziosi....Hai impiegato molto tempo per la lavorazione?
    Un caro saluto ed un grande abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, si ci ho impiegato molto perché non sono stata costante nel lavoro. Con i ferri 5,5 e 6, avrei dovuto finire velocemente, invece l'ho iniziata in novembre e finita solo ora.......però....c'è un però...nel frattempo ho fatto due berretti, una sciarpa ed un paio di mezziguanti. Saluti a tutti.

      Elimina
  3. Davvero un bel risultato e soprattutto assolutamente fatto a mano, dal filato alla maglia. Non è certo da tutti. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara in genere non sono una persona che si vanta...anzi.....però questi lavori mi rendono orgogliosa.....grazie per i complimenti.

      Elimina
  4. ...ho appena visto il post della filatura della lana...però che particolare!!!! Gotland ....ma la lana da filare proviene così come prodotto naturala da quella zona...??!!.Il cardigan è molto bello ( proprio come lo vorrebbe mia sorella!!!) i bottoni particolari. Complimenti!!!. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si FrancaRita la lana Gotland si ottiene proprio dalle pecore allevate nell'omonima isola, io però l'ho acquistata già cardata, assieme alle spazzole ed alla cardatrice a rullo da una ditta tedesca WOOLLKNOL, grazie e buona settimana a te.

      Elimina
  5. A me sembra stupenda! Ben curata nei particolari. Birbolina, sei proprio brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' stupenda....e' carina diciamo.. I tuoi complimenti mi lusingano, grazie e buona giornata.

      Elimina
  6. Mi piace moltissimo! Bello il particolare delle maniche, i bottoni sono perfetti su questa tonalità di grigio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, il particolare della manica e' semplicissimo, ho fatto delle semplici gettate dopo aver lavorato due maglie assieme, per poter formare dei fori, che poi ho intervallato a tre maglie lavorate a maglia rasata , una cosa banalissima. Ciao ciao a presto.

      Elimina
  7. Ma è bellissima!!!! Mi piace veramente tantissimo con le maniche così corte!!!
    MGrazia

    RispondiElimina
  8. Ciao Mary, questa si chiama " l'arte dell'arrangiarsi " , e' vero non è male anche se l'idea iniziale era a maniche lunghe, ma purtroppo fatta la prima manica e vista la lana che mi rimaneva ho dovuto disfare e cambiare progetto. :-)

    RispondiElimina
  9. Una giacca bellissima con bottoni molto particolari!
    Hai fantasia da vendere. :-)
    Bye, bye Elli

    RispondiElimina
  10. Ciao Elli, grazie per essere passata da me...a dire il vero non mi sono sforzata tanto per la lavorazione, anche perché con il filato così grosso non avevo alternative alla maglia rasata......avevo provato a fare due trecce sul davanti ma diventava troppo presente quindi ho preferito la semplicità... Ti auguro una buona giornata.

    RispondiElimina
  11. Ciao, spero non sia un problema se ti ho
    taggato, credo si dica così, se vuoi rispondere
    alle domande e passare la tag a 3 blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Nessun problema, anzi è un piacere, domani faccio il passaggio, buona notte.

      Elimina
  12. E' molto bello, complimenti! =)
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie, mi fa piacere la tua visita, vengo a conoscerti .....buona settimana.

      Elimina
  13. Cosa si può dire?? Non l'hai solo realizzata ma hai anche filato la lana...io non ho parole!
    Peccato davvero per le manichine, così calda con le maniche lunghe l'avresti sicuramente goduta tutto autunno!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  14. I tuoi capolavori in miniatura non sono da meno Sharon.

    RispondiElimina
  15. E' bellissima !!! hai usato poi quei bottoni che mi piacciono tanto , e direi che se anche l'hai fatta con le maniche così perchè non avevi più lana , direi che si può benissimo mettere come fosse un gilet , come hai detto bene anche tu. Ho avuto problemi con la connessione in questi giorni e non riuscivo a seguirvi . Oggi sembra meglio ma per fare un post ci ho messo un eternità , mi inseriva le foto tutte da una parte e non mi lasciava correggere perchè troppo lento .Anche per visualizzare le foto dei vostri blog è lentissimo: Io odio quando fa così!!!!! ...spero almeno che mi pubblichi i commenti che vi lascio... Un bacione grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtilla, come vedi il tuo commento e' arrivato e ti ringrazio. Sai lana in questo golf ne ho usata più del previsto, infatti quella che avevo filato mi è' andata tutta. A proposito di connessione internet, anche a me a volte succede ...quando sono in montagna poi è una pena...e come dici e' una situazione molto snervante...ti auguro buona notte.

      Elimina